Come realizzare un bagno ecosostenibile

Come realizzare un bagno ecosostenibile

Share

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Scopri come realizzare un bagno ecosostenibile. Le idee green per progettare questo spazio nel pieno rispetto della natura sono innumerevoli. Puoi scegliere non solo tra illuminazione, materiali e rivestimenti sostenibili ed ecologici, ma anche tra soluzioni per il risparmio dell’acqua, come miscelatori e filtri, e vernici che non inquinano.

L’innovativo bagno green

L’idea di base per progettare o ristrutturare un bagno green è il rispetto della natura. Il bagno green è un progetto che permette di rispettare l’ambiente. Ciò grazie all’utilizzo di materiali ecosostenibili e tecnologie innovative che offrono la possibilità di tenere sotto controllo i costi e risparmiare, senza rinunciare alla qualità e al comfort.

Come realizzare un bagno ecosostenibile
Come realizzare un bagno ecosostenibile – shutterstock foto di New Africa

Come realizzare un bagno ecosostenibile

Prima di ogni altra cosa, per essere il più sostenibili possibile, bisogna rivedere i propri comportamenti relativi al consumo d’acqua. Quest’ultima è una risorsa che continuamente viene sprecata ogni giorno, in grandi quantità. Per questo è necessaria un’attenta progettazione dell’impianto idrico. Invece, per quanto riguarda gli arredi, l’abbellimento dello spazio e le decorazioni, è importante scegliere materiali naturali, ecosostenibili e riciclabili.

  • Impianto idrico e accessori sostenibili per risparmiare acqua

Per evitare gli sprechi e trasformare il proprio bagno in un vero e proprio spazio sostenibile della casa, è indispensabile ridurre il consumo d’acqua. Scegliere per esempio, di installare uno scarico con doppio tasto di scelta del flusso d’acqua permette di utilizzare solo l’acqua necessaria. Anche l’aeratore d’acqua, detto anche riduttore , consente di ridurre la portata dell’acqua. Questo dispositivo che si installa ai rubinetti, mescola aria sotto pressione e acqua, garantendoo un risparmio dei consumi dal 30% al 70%.

Come risparmiare acqua in casa? 10 consigli per ridurre gli sprechi

  • I rivestimenti sostenibili

Di fondamentale importanza è anche la scelta dei rivestimenti. Meglio se pavimenti e pareti siano riversiti con materiali naturali, come piastrelle in ceramica. Quest’ultima resiste molto bene all’umidità ed è prodotta in modo sostenibile. Infatti, ha un impatto ambientale molto basso. Tra le alternative, puoi scegliere il vetro, anche riciclato, o il linoleum naturale, ideale per il pavimento, perché antiscivolo. Tra i materiali naturali per la pavimentazione oggi, il pavimento di bamboo è diventato un trend. È meno costoso rispetto al legno, è più resistente all’umidità ed è più stabile. Queste caratteristiche, che gli conferiscono più durevolezza, lo rendono un prodotto super apprezzato per il bagno!

I pavimenti ecosostenibili: una scelta per il nostro benessere domestico

  • Le vernici naturali

Anche tinteggiare le pareti del bagno è un’attività che può trasformarsi in un’operazione sostenibile se si sceglie di utilizzare vernici naturali ed ecologiche. Queste, infatti, realizzate con ingredienti naturali e all’acqua sono sicure al 100% sia per chi le produce, sia per chi le utilizza perché non contengono sostanze volatili nocive ed irritanti.

  • Illuminazione a basso impatto ambientale

Scegliere un’illuminazione a basso ambientale aiuta a ridurre lo spreco di energia elettrica. Grazie alle luci a led, che garantiscono una maggior durata nel tempo, è possibile ottenere un notevole risparmio in bolletta, qualunque sia il contratto di fornitura elettrica. Inoltre, i led, presenti sia sottoforma di faretti, di tubi e strisce, consentono di abbellire e decorare gli spazi, mettendo in risalto particolari complementi d’arredo e eliminando fastidiose zone buie.

  • Decorare in modo sostenibile con le piante

Tra le tendenze del momento c’è quella di decorare il bagno con le piante, che oltre a regalare allo spazio un aspetto decorativo piacevole, permettono di assorbire l’umidità in eccesso. Tra le varie piante che possono stare in bagno, opta per l’Aloe Vera, che non richiede troppi lavori di manutenzione o la Felce, che adora gli ambienti umidi e può essere posizionata alla parete in verticale. Inoltre, una delle piante più amate per il bagno è il Bambù, che con i suoi appariscenti bastoncini è ottima per decorare ambienti umidi ed esposti a sbalzi di temperatura.

Detrazioni 2021: Bonus Idrico, Bonus Verde e Bonus Mobili

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Anima Contadina è un’innovativa realtà che studia percorsi personalizzati per avvicinarsi alla felicità e alla bellezza della natura, per viverla in maniera più consapevole. Grazie ai nostri consigli potrai intraprendere un nuovo percorso di vita, finalizzato a ritrovare i tuoi ritmi naturali, emozionarti per le piccole cose e guardare il mondo con occhi diversi.

Come possiamo aiutarti a vivere green

Interior design eco
Design eco sostenibile
green interio design

Post correlati

Vita rurale e ruota delle stagioni: l’autunno

E’ finalmente arrivato l’autunno, con i suoi colori decisi e le sue giornate grigie e umide. L’autunno è qui, nella vita rurale, ed apre le porte alla stagione del raccoglimento e della radice. “Nel mondo dei contadini non si entra senza una chiave di magia” Carlo Levi L’autunno appoggia il suo silenzio sull’immobilismo delle giornate

Leggi Tutto »

Verso Samhain: ritrovare le radici

Da tempi antichi si chiama Samhain. Oppure Ognissanti, o Halloween. La sostanza non cambia: la Natura chiama gli antenati di ognuno di noi a parlarci, “sollevando il velo” che ci separa. Perchè in Natura nulla si crea e nulla si distrugge: la nostra essenza fisica torna alla terra ma continuiaimo a sopravvivere in forma di

Leggi Tutto »
Bonus smart working

Bonus smart working anche per arredamento e postazione casa

Bonus smart working anche per arredamento e postazione casa. Tra gli emendamenti del Decreto sostegni bis, approvato la scorsa settimana, c’è la proroga a tutto il 2021 dell’aumento a 516,46 euro destinati ai cosiddetti «fringe benefits», lo strumento che consente ai datori di lavoro di cedere ai propri dipendenti un importo da spendere in beni e servizi

Leggi Tutto »

Lascia un commento